E’ tarantina la giovane 30enne dispersa nel crollo dei palazzi a rue d’Aubagne n.65, a Marsiglia. Simona Carpignano si era trasferita alla ricerca di una occupazione.

Diplomata al Liceo Aristosseno e laureata in lingue all’Università del Salento, Simona si era trasferita a Marsiglia sei mesi fa. I genitori della ragazza sono subito accorsi nella città francese. Secondo fonti ufficiali, le persone disperse risulterebbero essere 8. Erano 5 le persone che abitavano lo stabile, più 3 persone che si sarebbero trovate all’interno dell’edificio durante questa terribile tragedia. Al momento, i vigili del fuoco, che scavano ininterrottamente da ieri, hanno ritrovato un corpo, ma non è chiaro se appartenga ad una delle persone che risultano disperse.

“I due edifici adiacenti di 4-5 piani crollati erano in uno stato particolarmente vetusto, in quello che è uno dei quartieri più vecchi e popolari di Marsiglia. Uno dei due era stato dichiarato inagibile per pericolo crolli una decina di giorni fa. L’altro, invece, era abitato da una decina di famiglie. Testimoni parlano di un boato, seguito da un’immensa nuvola di fumo.” (Fonte Ansa)

 

L’appello degli amici di Simona su Facebook è di ieri mattina: “Stamattina è crollato il palazzo in cui vive Simona a Marsiglia. Alle ore 9.30 circa. Non si hanno più notizie di Simona da questa mattina alle 8.30. Lei abitava al terzo piano del palazzo da 6 piani crollato”. La giovane italiana si chiama “Simona Carpignano, nata a Taranto il 14 luglio 1988 alta magra bionda (coi rasta), occhi azzurri. Aiutateci a ritrovarla”

 

Grandissima apprensione per la giovane di cui i familiari non hanno notizie da ieri. Lunedì era nel suo giorno di riposo dal lavoro. Viveva sola al terzo piano di uno dei due edifici crollati.   Nella stessa strada, un altro stabile è parzialmente crollato. L’ipotesi del comune è che il crollo sia stato determinato dalle abbondanti piogge abbattutesi sulla città francese negli ultimi giorni.

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento