TARANTO – Ieri pomeriggio, nel corso di mirati servizi antidroga, il personale dei Falchi, percorrendo via Cannata, ha notato un 47enne pregiudicato tarantino, a loro conosciuto per specifici precedenti penali in materia di spaccio di droga, aggirarsi con fare sospetto. Dall’immediato controllo i poliziotti hanno recuperato in una tasca del fermato 40 dosi precofenzionate di cocaina per un peso complessivo di 9 grammi circa. Dopo quanto ritrovato il 46enne, Cosimo Francia, è stato accompagnato negli Uffici della Questura e tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

——–

Questa notte, intorno all’una, un equipaggio della Volante, percorrendo via Messapia, nel centro cittadino, ha incrociato uno scooter con due persone a bordo. Il conducente del mezzo, alla vista dell’auto della Polizia, ha immediatamente aumentato l’andatura, con il chiaro intento di sfuggire ad un eventuale controllo. I poliziotti, dopo un breve inseguimento, durante il quale più volte hanno invitato l’uomo alla guida della moto a fermarsi, sono riusciti a bloccarlo in via Minniti. Nel corso del controllo, lo scooter è risultato oggetto di furto e i due uomini rispettivamente di 43 e 22 anni sono risultati entrambi pregiudicati con precedenti specifici per furto.

In considerazione di quanto accertato i poliziotti hanno deciso di estendere il controllo al mezzo, recuperando sotto il sedile numerosi attrezzi atti allo scasso, sui quali i due non sono riusciti a fornire una convincente spiegazione circa il loro possesso. Pertanto dopo quanto recuperato, i fermati sono stati accompagnati negli Uffici della Questura. Il 22enne che era alla guida del mezzo è stato denunciato per ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Lo scooter e gli arnesi sono stati posti sotto sequestro.

——

Nella giornata di ieri, al termine di specifiche indagini, il personale dell’Ufficio Immigrazione è riuscito a rintracciare nel centro cittadino un 22enne di origine gambiana sul quale pendeva un ordine di carcerazione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, per espiare la pena di un anno di reclusione.

Il 22enne africano è ritenuto responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo lombardo.

Il fermato è stato così accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione e, dopo i rilievi di rito, associato alla locale Casa Circondariale.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento