Una donna di 26 anni ha denunciato il Sindaco di Valenzano, Antonio Lomoro, accusandolo di aver chiesto favori sessuali in cambio di un aiuto per ottenere un posto di lavoro. All’atto della denuncia pare che la donna abbia consegnato agli inquirenti le conversazioni che attesterebbero la sua tesi.

La donna avrebbe raccontato di scambi espliciti di conversazioni su WhatsApp e di alcune chiamate eroiche effettuate da Lomoro. Tra i due vi è anche stato un incontro, confermato dallo stesso sindaco, pochi giorni della denuncia, nella quale la donna ha riferito agli inquirenti di essere stata quasi aggredita dal sindaco, che avrebbe provato a sottrarle il cellulare per cancellare le conversazioni incriminate. Il sindaco stamane si è difeso dicendo di avere conversazioni che lo scagionerebbero del tutto e definendo la vicenda come un tentativo pretestuoso per provare a screditarlo e sostituirlo.

Nuova bufera mediatica su Lomoro, rinviato in giudizio per aver chiesto all’allora vicesindaco Francesca Ferri denaro in cambio della possibilità di candidarsi alle Elezioni Regionali scorse e per le presunte infiltrazioni mafiose all’interno del Comune, con le polemiche riguardanti la mongolfiera votiva del clan che suscitarono clamore anche all’interno del dibattito politico nazionale.

© 2017, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento