Anche il Taranto FC 1927 sostiene l’ex capitano e attuale vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti che, con la sua fondazione Pupi, sta avviando un progetto ambizioso e nobile con benefici risvolti sociali, attraverso la promozione della pratica sportiva, per i bambini di Taranto. Il difensore argentino ha lasciato il segno nel campionato italiano: maggior numero di presenze in serie A (615) e nella storia della squadra milanese (858) con sedici trofei vinti tra scudetti, Coppe Italia, Supercoppe italiane, una Coppa UEFA e la Champions League, nel 2010, anno del triplete. Il suo esempio, lo spirito di squadra, la dedizione, la serietà, il fair play, hanno contribuito a renderlo un’icona del bel calcio.
«Ho sempre pensato che ognuno di noi debba darsi da fare e considerare che ha una certa responsabilità sociale all’interno della sua comunità; per questo – spiega il difensore argentino – si deve cercare di mettere tutto il proprio impegno e fare più sforzi possibili per raggiungere un obiettivo comune, proprio come si fa in una squadra di calcio. Da questa convinzione è nata l’idea di costituire una Fondazione».
Zanetti sbarca a Taranto grazie alla collaborazione tra Sport4Taranto e l’ASD Taranto Vecchia dell’oratorio di San Giuseppe, guidato da don Emanuele Ferro«Lo sport ha il potere di cambiare le cose anche a Taranto»– questo è il convincimento intorno a cui ruota il progetto educativo Sport4Taranto, ideato dal tarantino Dino Ruta, docente in leadership e sport management all’Università Bocconi di Milano, dalla sorella Angela Ruta, professionista tarantina che si occupa di rendere concrete le idee progettuali e da Lisa Ruta, che ha un ruolo di coordinamento. «Taranto ha bisogno di stimoli nuovi. Ho iniziato questa avventura – sottolinea Angela Ruta – perché ognuno diventa migliore quando può aiutare gli altri, soprattutto se sono bambini, il nostro futuro. E quando si parla di calcio tutto diventa più bello».
Sport4Taranto organizzerà una Scuola Calcio Educativa rivolta a 30 bambini, per mirare ad ottenere una crescita tecnica ma soprattutto umana. «Un progetto che non è solo rivolto ai bambini, ma ha l’ambizione di incentivare lo sviluppo culturale dell’intera città e delle sue famiglie», evidenzia don Emanuele Ferro.
Stamane al teatro Orfeo, il Taranto del presidente Massimo Giove, attraverso la collaborazione con Cascarano, ha voluto omaggiare Zanetti con una maglia del Taranto per ribadire il totale sostegno all’ambizioso progetto.
E’ stata anche l’occasione per presentare il libro scritto da Zanetti dal titolo “Vincere, ma non solo”.

© 2019, Francesco Leggieri. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento