FOGGIA – Spegne oggi 116 candeline sulla torta, Maria Giuseppa Robucci, nata a Poggio Imperiale in Provincia di Foggia il 20 marzo 1903 nella fiorente età giolittiana quando la lira faceva aggio sull’oro.

Ad oggi l’anziana donna vanta il ragguardevole (doppio) primato di essere non solo la persona più anziana d’Italia ma anche d’Europa. Ed ancora (altro primato) e’ la terza persona più longeva di sempre nata in Italia (la quinta in Europa), dopo Emma Morano e Giuseppina Projetto.  

E’ stata sempre molto religiosa, ha conosciuto Padre Pio al quale è molto devota. 

La donna, vedova da molti anni, in passato si è occupata del bar del paese assieme al marito Nicola Nargiso, morto nel 1982.

Ha avuto 5 figli, tre maschi e due femmine, tra cui suor Nicoletta delle Suore Sacramentine di Bergamo, che si è trasferita presso la casa di riposo di San Severo per accudire la madre, 9 nipoti e 16 pronipoti.

Maria Giuseppa Robucci, che nel 2003 al compimento dei 100 anni è stata invitata alla trasmissione su Rai Uno La Vita in Diretta, in età molto avanzata ha avuto due ospedalizzazioni importanti, una nel 2014 quando a 111 anni è stata operata al femore che si era rotto dopo una brutta caduta e l’altra nel 2017 con un’operazione al seno.

Dal 2017 è socia onoraria dell’Associazione Italiana Risparmiatori.

Nel 2012 viene insignita del titolo di sindaco onorario del Comune di Poggio Imperiale.  Il segreto della longevità (?!) : mangiare poco e sano, mai un bicchiere di vino e mai una sigaretta in bocca.

Ieri ha festeggiato l’onomastico a casa della figlia Filomena Nargiso ad Apricena, è intervenuto anche l’Assessore alle politiche sociali.

L’evento è stato allietato da una serenata a lei dedicata. 

Oggi festeggerà nella sua città natia, con i familiari e gli amici e le Autorità cittadine.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento