VERNOLE- Un vesta incendio è esploso questa mattina a Vernole (Le), vicino l’oasi Wwf tra Le Cesine e San Foca, in località Strada Bianca. Secondo quanto appurato il rogo si sarebbe sprigionato dall’entroterra interessando diversi ettari di vegetazione, arrivando a lambire anche la pineta del parco Manà, fortunatamente messa in salvo dall’intervento dei vigili del fuoco. Un vero e proprio danno all’ecosistema del parco naturale. Le fiamme, contro le quali stanno agendo diverse squadre di pompieri di Lecce, a causa anche del forte vento, si starebbero spingendo verso l’entroterra. Sulla zona interessata dall’incendio sono stati utilizzati anche due Canadair.

Intanto, le prime reazioni giungono dalla Regione. Sulla faccenda è intervenuto l’Assessore all’Ambiente Gianni Stea: “L’incendio che si è sviluppato questa mattina nei pressi dell’oasi Wwf delle Cesine, in Salento- comunica l’Assessore attraverso una nota stampa-  è uno schiaffo a quella Puglia che vede nelle tutela della natura e dell’ecosistema, la fonte di nuove opportunità di sviluppo turistico, culturale e sociale. Adesso lasciamo lavorare i Vigili del fuoco – che ringrazio per la loro instancabile opera – ma se il rogo dovesse rivelarsi, come temo, di natura dolosa, la Regione è pronta a costituirsi parte civile, mentre da subito mi impegnerò affinché le nostre aree protette possano essere messe in sicurezza, sia con le dovute operazioni di sorveglianza per il rispetto delle regole, sia con la bonifica del territorio dai rifiuti.”

E ancora: “Stiamo parlando di un patrimonio naturalistico dall’inestimabile valore che deve essere preservato ad ogni costo, affiancando alle necessarie operazioni di prevenzione, una rigorosa azione di repressione”.

foto copertina: Quotidiano di Puglia

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento