TARANTO – Giovedì 28 marzo 2019 il 16° Stormo “Protezione delle Forze” di Martina Franca si appresta a celebrare il 96° anniversario della costituzione dell’Aeronautica Militare. Per l’occasione, il Reparto sito in Via Massafra, aprirà la propria sede al pubblico, dalle ore 9,30 alle 12,30.

La ricorrenza consentirà agli uomini e alle donne dello Stormo di condividere tale momento di elevato significato istituzionale con la cittadinanza e con le rappresentanze degli Istituti Scolastici del territorio. La ricorrenza consentirà di far conoscere la  missione e le attività svolte in favore della collettività dal personale della Forza Armata e dal 16° Stormo, pronti a operare ovunque il Paese lo richieda.  In particolare, sarà possibile apprezzare “dal vivo” alcune  delle capacità operative dei Fucilieri dell’Aria nonché gli assetti e gli equipaggiamenti in dotazione.

Per raggiungere lo Stormo, sarà possibile inviare le proprie generalità (nominativo con copia documento d’identità, modello e targa autoveicolo) all’indirizzo e-mail aerostormo16@aeronautica.difesa.it, entro le ore 18,00 di mercoledì 27 p. v..

Il 16° Stormo è il Reparto dei Fucilieri dell’Aria. Dal 2004 ha sede sulla base di Martina Franca. Il 16° Stormo discende dal 6° Gruppo Aeroplani che si distinse nella battaglia d’Istrana nel 1917. Oggi è  un Reparto combattente del Comando della Squadra Aerea, alle dipendenze del Comando Forze di Supporto e Speciali, con compiti di protezione delle forze. Dal 2004  ha operato in 37 diverse missioni internazionali, in ben 18 teatri operativi nel mondo, maturando oltre 36 mila ore di volo, di cui 25 mila per la sicurezza degli aeromobili dell’Aeronautica Militare e di chi si trova a bordo. Dall’agosto del 2005 al dicembre 2014, i Fucilieri dell’Aria sono stati presenti in Afghanistan per assicurare la protezione della Base di Herat. Il 5 aprile 2015, la Bandiera di Guerra del 16° Stormo “Protezione delle Forze” è stata decorata con Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico dal Presidente della Repubblica.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento