MARTINA FRANCA – Il sindaco di Martina Franca, con ordinanza n.26 del 13 giugno, ha ordinato ai “proprietari di tutti gli edifici che versano in uno stato di manutenzione e conservazione scadente e che ricadono nel Centro Storico e nell’area circoscritta dall’anello chiuso, ad esso perimetrale e contermine (identificato dalle seguenti strade: Via Paisiello, Via Mercadante, via Rossini, piazza Mario Pagano, via Donizetti, via Pergolesi, via Bellini, Via Mascagni, Via Valle D’Itria, Corso Italia fino a ricongiungersi a Via Paisiello) ivi compreso tutte le facciate degli immobili su detto anello stradale fronteggianti” di provvedere al decoro degli stessi. I proprietari, secondo quanto disposto dall’ordinanza “hanno 120 giorni per ottemperare. Questa Amministrazione Comunale, nel perseguimento di una politica di generale valorizzazione delle risorse del territorio, sta ponendo in essere una serie di interventi specifici per la esaltazione delle potenzialità del centro storico incentivando azioni sinergiche pubblico-privato in grado di fornire valore aggiunto alle politiche di recupero, conservazione e valorizzazione del patrimonio architettonico; – a tale fine, oltre agli interventi pubblici, è necessario che il patrimonio immobiliare privato sia conservato secondo i canoni edilizi propri della tradizione costruttiva del centro storico in modo da garantire l’armoniosità degli interventi ed il decoro dei singoli edifici.”

Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa da 25 euro fino a 500 euro.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento