Il Taranto FC 1927, il 30 maggio ha comunicato  la formalizzazione dell’accordo con il direttore sportivo Franco Sgrona che ricoprirà il ruolo di responsabile area tecnica del Taranto FC 1927 per la stagione 2019/2020. Di seguito, quanto riportato nel comunicato che ci fu inviato, nell’occasione, dalla società: “Il direttore sportivo Franco Sgrona è un dirigente di comprovata esperienza nel panorama del calcio pugliese avendo conseguito preziosi riconoscimenti e consensi in tutte le piazze in cui ha operato. E’ il profilo giusto per fornire al Taranto il giusto bagaglio di competenze e professionalità, al fine di conseguire importanti successi sportivi, sia che si tratti di serie D, che di professionismo”. Fin qui tutto quanto si possa definire ufficiale, vuoi per rispetto a Panarelli e per chi gli succederà, in stand bay fino al 30 giugno, vuoi per regolarità: nessun movimento può essere ufficializzato prima del 30 giugno. Ovviamente qualcosa si intuisce. Per esempio, sembrerebbe certa la scelta di Mister Ragno (ex Potenza e tante altre) per la panchina ionica,“tecnico di provata esperienza”, giusto per usare lo stesso vocabolario del Presidente Giove, subito dopo la sconfitta di Cerignola.  In questo momento crediamo che tutto quello che ora riteniamo possibile, potrebbe mutare da un momento all’altro, compreso l’eventuale ripescaggio del Taranto in serie C (che noi non escludiamo ancora, in barba a tutti i regolamenti). Le varie leghe desiderano completare gli organici delle serie professionistiche con quante più squadre appartengano a città più o meno grandi. E Taranto “grande” lo è, in tutti i sensi. Ovviamente, considerando la similitudine del girone H con il girone C di serie C (intendiamo la struttura delle squadre che vanno dal terzo/quarto posto in giù), sarà facile costruire una compagine abile a ben figurare in ambedue i campionati. Onde evitare problemi di “comprendonio”, ribadiamo, il Taranto deve costruire una squadra capace di vincere la serie D o di ben figurare in seri C. Oh! Speriamo di esserci spiegati. Anche perché è facile immaginare che il primo posto in serie C girone C sarà arpionato da una squadra di una città molto vicina a Taranto ed il secondo, da qualche nobile siciliana decaduta che non ce l’ha fatta quest’anno a salire in serie B. Ovviamente sono semplici nostre supposizioni. Detto questo, Santaniello, Patierno, Genchi e tutti gli altri, saranno utilissimi alla causa del Taranto. Ma l’ultima parola, spetterà al Presidente, in combinazione con Sgrona e al futuro allenatore. Ascoltando la Tv (per l’esattezza Studio 100, 100 Magazine di Gianni Sebastio), ci è parso di comprendere che qualche ex under della passata stagione vorrebbe tornare a Taranto. Come ci è parso di capire che, il fuoriclasse della categoria, tal Stefano D’Agostino, è col telefono in mano, pronto a rispondere positivamente alla chiamata del Presidente Giove. Bene così. Per oggi è tutto, quasi niente, accontentiamoci. Fra un po’ ci sarà tanto da scrivere. Per ora relax e buona vita a tutti. Francesco Leggieri

© 2019, Francesco Leggieri. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento