Manifesti affissi ovunque, anche negli spazi non autorizzati con il marchio del Comune di Martina Franca e della LAB Communication di Concetta Renna per la manifestazione voluta dal direttore artistico del Comune di Martina Franca Marcello Leva e dall’Assessore al Turismo Gianfranco Palmisano.

Il Direttore artistico Marcello Leva
L’Assessore al Turismo Gianfranco Palmisano

All’improvviso un comunicato solo qualche giorno prima che la manifestazione si sarebbe spostata a fine Giugno per le avverse condizioni meteorologiche. Ma sui quotidiani veniva promossa la stessa manifestazione ma a Fasano

Sul quotidiano di Puglia

Intanto tante famiglie, con bambini a seguito, avrebbero prenotato per il weekend del 2 Giugno a Martina Franca da diverse parti della regione per la manifestazione, da qui tante lamentele per la pubblicità ingannevole che ha condizionato il viaggio verso Martina Franca. Molte attività hanno raccolto per tutta la giornata lamentele di turisti, alcune molto inferocite, come ci conferma un commerciante ambulante nella piazza principale e pubblicate dal quotidiano on line locale. Alla fine la scoperta che tale non era, visto che molti giornali ne stavano parlando già da giorni: La Notte Bianca dei Bambini si stava svolgendo a Fasano esattamente con lo stesso programma, con la stesse pubblicità usate a Martina Franca.

Stessa ora, stessa manifestazione ma a Fasano

Le condizioni meteorologiche? Un’altra bufala. Il tempo, così come l’ha consentita a Fasano, avrebbe potuto farlo a Martina Franca. La città piena, ma a quale costo? Una città discreditata, gente arrabbiata e, soprattutto, bimbi delusi. Era praticamente la prima manifestazione da quando l’Amministrazione Comunale di Martina Franca si è avvalsa della direzione artistica dell’esperto di Karaoke (infatti sabato era impegnato in una prestazione artistica a San Paolo) selezionato a quanto pare da una esperta commissione che ha valutato le poche richieste ricevute per quell’incarico. Non sappiamo se le condizioni meteorologiche abbiano previsto la ‘nuvola di Fantozzi’ sulla città, nemmeno se, con lo stesso metro, si annullerà anche il prossimo mercato settimanale, qualora fossero confermate le previsioni metereologiche avverse. La vicenda ha dell’inverosimile che la dice tutta sul nuovo modus operandi.

La Notte bianca dei bambini

A Martina, d’ora in avanti, prima di arrivare in città dove sono stati pianificati degli eventi, avvalersi di un servizio meteo a meno che non siano al coperto.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento