TARANTO – Tra i fattori di rischio che concorrono maggiormente alla perdita di anni vita in buona salute un posto di primo piano spetta sicuramente al fumo di tabacco, riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come uno dei più gravi problemi di salute pubblica al mondo. Per l’OMS il consumo di tabacco (tabagismo) rappresenta la seconda causa di morte nel mondo e la principale causa di morte evitabile; quasi 6 milioni di persone perdono la vita ogni anno per i danni da tabagismo e fra le vittime oltre 600 mila sono non fumatori esposti al fumo passivo cioè al fumo che viene inalato involontariamente da coloro che vivono a contatto con uno o più fumatori.

Ogni anno, il 31 maggio, l’OMS e i partner in tutto il mondo celebrano la Giornata Mondiale senza Tabacco, evidenziando i rischi per la salute associati al consumo di tabacco e sostenendo politiche efficaci per ridurre il consumo di tabacco. La tematica di quest’anno é “Il tabacco e la salute dei polmoni”.

Come ormai tristemente noto  il fumo è tra le principali cause del cancro, in particolare, del polmone, della cavità orale, della faringe, dell’esofago e della vescica; nuoce alla pelle, ai denti, alle ossa e alla fertilità; danneggia il cuore; contribuisce a causare infarti e ictus. La World Health Organization stima che se non saranno attuate efficaci politiche di contrasto entro il 2030 moriranno, ogni anno, oltre 8 milioni di fumatori e più dell’80% di questi decessi prevenibili sarà tra le persone che vivono nei paesi a basso e medio reddito.Anche l’Asl Taranto ha aderito alla Giornata senza tabacco,  attraverso il Dipartimento di Dipendenze Patologiche, in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione, il Distretto Unico e la Pneumologia.

Presso la sede del Dipartimento Ionico dell’Università di Bari, in via Duomo a Taranto, sarà organizzato un evento di promozione e prevenzione. Nel corso dello stesso sarà possibile effettuare gratuitamente, dalle 9,30 alle 12,30, la misurazione del respiro mediante esame spirometrico e la misurazione del Co per la valutazione del tabagismo. Verranno, inoltre, forniti informazioni e contatti per accedere ad un percorso di disassuefazione dal fumo di tabacco. Per informazioni è possibile contattare il Centro Antifumo, in via Pupino 2, tel. 099-7786214.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento