TARANTO – Questa mattina due militari della Guardia di Finanza in servizio, mentre transitavano in una via del centro, sono intervenuti per la segnalazione di alcuni cittadini bloccati dall’occupazione del passo carrabile da parte di un’auto.

Alla guida del mezzo c’era un giovane di 22 anni che, rientrando nel mezzo, sarebbe stato fermato dai due militari. Alla richiesta dei documenti, però, il giovane, preso dal panico – poiché alla guida di un’auto di cilindrata superiore rispetto a quella consentita ad un neopatentato – sarebbe salito sul veicolo per darsi alla fuga.
Uno dei due militari sarebbe stato investito in retromarcia, mentre si avvicinava cercando di infilare il braccio dal lato guida, nel tentativo di rimuovere le chiavi dal quadro di accensione del mezzo. L’altro militare, invece, avrebbe riportato una lesione al ginocchio nello schivare l’auto che riprendeva la marcia. Il giovane, infatti, dopo aver trovato un varco, è riuscito a fuggire.

Grazie al numero di targa il ragazzo è stato rintracciato e raggiunto dagli uomini della Gdf e dalla Polizia nella sua abitazione. Il 22enne, che aveva già alcuni precedenti, è stato infine denunciato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, mentre  i due militari hanno riportato lesioni lievi con una prognosi di guarigione di 7 giorni.

© 2019, Alessandra Cannetiello. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento