TARANTO – La prima edizione di “Corto2Mari” si sposta sul suo elemento naturale. Il mare e i delfini di Taranto saranno protagonisti di “Aspettando il Festival”, in programma il 17 maggio 2019, al Molo Sant’Eligio di Taranto. Sarà l’occasione per una riflessione sul mare come preziosa risorsa da tutelare e come volàno di sviluppo economico e di promozione culturale.

La creazione di una “filiera del mare” è, infatti, la mission del Festival del cortometraggio dei mari di Taranto che si avvicina a grandi passi alla tre giorni conclusiva di proiezioni, premiazioni e dibattiti che si svolgerà i prossimi 20, 21, 22 maggio al cinema teatro Orfeo, con ingresso gratuito.

“Aspettando il Festival” è suddiviso in due momenti. Alle 16, dal molo Sant’Eligio, partirà un’escursione nei due mari di Taranto, in quella che si potrebbe ribattezzare “la baia dei delfini”, a bordo delle imbarcazioni della Jonian Dolphin Conservation. Un viaggio alla scoperta della bellezza della città la cui storia è strettamente legata al mare che ne costituisce un forte tratto identitario. Durante l’escursione saranno illustrate le risorse del mare e le sue grandi potenzialità; si parlerà anche della millenaria presenza di cetacei nelle acque del Golfo di Taranto.

Al rientro, alle 18.30 circa, nello spazio antistante il bar del Molo Sant’Eligio, si svolgerà un incontro rivolto, in particolare, agli studenti che hanno preso parte al percorso di alfabetizzazione al linguaggio cinematografico e ai partner del Festival. Sono previsti gli interventi del professor Salvatore Marzo, responsabile del progetto Miur-Mibac “Corto2Mari”, del direttore artistico del Festival Ezio Ricci e di Carmelo Fanizza, presidente dell’associazione Jonian Dolphin Conservation.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento