Si è conclusa ieri la tappa “Giro della Puglia”, lo spirito della condivisione, il segno del confronto, del coinvolgimento, della capacità di avanzare proposte, suggestioni, persino visioni in un costante processo partecipativo con la gente, le ricchezza e complessità di interventi che hanno radiografato il disegno di “Legge sulla Bellezza” proposto dall’assessorato regionale all’Urbanistica. Dopo le sette tappe precedenti (Bari, Ruvo, Foggia, San Giovanni Rotondo, Brindisi, Taranto e Barletta), per presentare la proposta, quello che è stato denominato “Tour della Bellezza”. L’incontro è stato ospitato nell’auditorium del Museo archeologico provinciale Sigismondo Castromediano. Punto focale, a Lecce come nelle altre tappe del tour. Il convegno, con il coordinamento giornalistico di Annamaria Natalicchio e Vito Prigigallo, è stato aperto dall’intervento del presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva. Il sindaco di Gallipoli ha sottolineato il fascino di assistere ad un processo in cui le “idee si trasformano in atti amministrativi e la bellezza come momento essenziale del paesaggio è sicuramente una grande idea. Minerva ha anche citato Parini e il suo appello a salvare, con il paesaggio, anche le anime degli uomini. Anche vari rappresentanti degli ordini professionali hanno commentato questo meraviglioso tour.

La tappa di Lecce ha visto la partecipazione anche del consigliere regionale Mario Romano, oltre che di numerosi cittadini e tecnici. Quella stessa gente che si vuole trasformare in un “Esercito della Bellezza”, come illustrato da Nicola Genco, l’artista putignanese autore dell’opera adottata come grafica per il Tour.

Chiamata a portare un contributo anche l’assessore regionale all’Industria del Turismo e della Cultura Loredana Capone che ha dichiarato: “Intervenire sulla bellezza costituisce un presupposto essenziale. L’articolo 6 del ddl, per esempio, potrebbe calzare perfettamente per una disciplina del mio settore, occorre aiutare le nostre città a dotarsi di strumenti che delineino puntualmente le destinazioni turistiche e culturali delle nostre città”.

Il “tour della bellezza” si conclude con la partecipazione di circa duemila persone nelle otto tappe. Oltre cinquecento coloro che hanno partecipato ai tavoli tecnici seguiti ad ogni fase convegnistica. È prevista una convention a Bari per il gran finale.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento