Un Taranto mai domo, ribalta una partita che sembrava stregata e poi la stravince (complice l’espulsione di Cammarota, un ex).

Ora, raggiunto il Cerignola (e superato, in virtù degli scontri diretti), sconfitto a Gravina, i rossoblù mettono nel mirino il Picerno, distante 7 lunghezze.

Cronaca di Gelbison-Taranto 1-4

Al 7’ conclusione sinistro di D’Agostino dalla distanza finito a lato. Al 17’ occasione per la Gelbison: Caterino, in area, manda sopra la traversa. Al 27’ Antonino respinge un tiro di Maiese; al 30’ Gelbison in vantaggio: Grieco, di destro, segna il classico gol dell’ex. Al 35’ colpo di testa di Favetta, il portiere D’Agostino alza la sulla traversa; al 36’ rete annullata ad Oggiano per fuorigioco. Al 47’ pareggio del Taranto: lancio di Marsili per Favetta con un tiro sporco scavalca D’Agostino e realizza l’1-1. Qualche secondo dopo l’arbitro Costanza espelle Cammarota per proteste. Nella ripresa, al 1’ conclusione debole di Favetta. All’8’ altro gol annullato al Taranto, stavolta a Favetta, sempre per offside. All’11 padroni di casa insidiosi con un tiro di Hutsol terminato sul fondo. Al 20’ Taranto in vantaggio: D’Agostino raccoglie la sfera dopo una deviazione e con un sinistro dal limite batte l’omonimo portiere con un rasoterra che prima colpisce il palo interno e poi si insacca. Al 22’ ci prova Oggiano, fuori. Al 37’ tentativo di Favetta, blocca Viscido; al 41’ punizione di Marsili, fuori misura. Al 42’ terzo gol del Taranto con una bordata di Bonavolontà dalla distanza. Al 48’ quarta marcatura ionica con un bel tiro di Croce.

TABELLINO

GELBISON: D’Agostino (34’ s.t. Viscido); Hutsol (34’ s.t. De Luca), Maiese (25’ s.t. Uliano), Esposito, De Angelis, Grieco, Mejiri (25’ s.t. De Cosmi), Vaccaro, Caterino, Cammarota, Merkaj. A disposizione: Romanelli, Pipolo, Passaro, D’Angiolillo, Pifferi. Allenatore: De Felice

TARANTO: Antonino; Guadagno (14’ s.t. Pelliccia), Menna (11’ s.t. Croce), Di Bari, Ferrara; Marsili, Massimo (8’ s.t. Di Senso); Oggiano (26’ s.t. Bova), D’Agostino, Salatino (8’ s.t. Bonavolontà); Favetta. A disposizione: Pellegrino, Carullo, Roberti, Lanzolla. Allenatore: Panarelli

RETI: 30’ Grieco (G), 47’ Favetta (T), 20’ s.t. D’Agostino (T), 42’ s.t. Bonavolontà (T), 48’ s.t. Croce (T)

AMMONITI: Esposito, Merkaj (G) Marsili, Massimo (T)

ESPULSI: al 48’ espulso Cammarota (G) per proteste

CORNER: 5-5

ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento; assistenti Antonino Junior Palla e Filippo Fusari di Catania

RECUPERO: 2’ p.t., 5’ s.t.

© 2019, Francesco Leggieri. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento