RIGNANO GARGANICO – Al termine di una serrata indagine condotta dai Carabinieri della Stazione di Rignano Garganico, coadiuvati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Rotondo, è finalmente stato individuato e deferito all’Autorità Giudiziaria l’autore degli incendi avvenuti nella notte del 19 febbraio scorso, quando ben quattro autovetture erano state date alle fiamme nel piccolo centro garganico. L’autore, un incensurato del luogo, verso l’una di notte aveva dato alle fiamme le autovetture in alcuni dei luoghi simbolo della cittadina, quali il famoso “Belvedere” ed il centro storico. Gli incendi avrebbero potuto avere esiti molto più nefasti se i Vigili del Fuoco del distaccamento di San Severo non fossero intervenuti prontamente. Le fiamme avevano infatti provocato, oltre al danneggiamento delle autovetture, anche il completo annerimento della facciata perimetrale di una palazzina, oltre a ingenti danni ad alcune abitazioni, in quel momento fortunatamente vuote. Le risultanze dell’indagine sono state riassunte in una dettagliata informativa, depositata presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Sono ora in corso ulteriori accertamenti per appurare eventuali responsabilità dello stesso in merito ad altri episodi analoghi avvenuti in quel comune.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento