TARANTO – Ieri mattina, durante un servizio antidroga disposto dal Questore di Taranto, i Falchi della Squadra Mobile hanno tratto in arresto Mappa Carmelo per il reato di traffico di sostanze stupefacenti. Avendo notizia di una possibile fiorente attività di spaccio, i Falchi hanno deciso di procedere ad una perquisizione personale e locale presso l’abitazione del noto pregiudicato.

Mentre la porta veniva aperta dal fratello dell’arrestato in evidente stato di agitazione, gli operatori hanno udito dal vano bagno il rumore dello scarico in riempimento. Resi edotti dell’intenzione di effettuare la perquisizione, anche alla presenza del Mappa Carmelo, i due cani Zlatan e Faro dell’unità cinofili antidroga della Polizia di Frontiera di Brindisi hanno immediatamente segnalato un pensile alto presente all’interno della cucina.

Infatti, all’interno erano celati due panetti di hashish del peso complessivo di 200,00 grammi.

All’interno della camera da letto, è stata rinvenuta una cassetta di sicurezza di colore azzurro, contenente la somma di denaro di 3.290,00 euro, suddivisa in banconote di vario taglio, insieme a quaderni che indicavano somme, debiti e nomi di presumibili consumatori e piccoli spacciatori.

Inoltre, all’interno di un pacchetto di sigaretta, sono stati trovati 6 tocchetti di hashish dal peso complessivo di 3,15 grammi circa.

I cani dell’unità cinofila, durante la perquisizione, continuavano ad indicare anche il water  quale luogo contaminato da sostanza stupefacente. Così, alle spalle dello stabile, in corrispondenza dello scarico fognario, sono stati sequestrati 4 involucri in cellophane di colore bianco contenente sostanza del tipo cocaina dal peso complessivo di circa 5 grammi.

All’esito delle formalità di rito, il Mappa Carmelo è stato tratto in arresto.  

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento