MARTINA FRANCA – Nel tardo pomeriggio di ieri, la Volante del Commissariato di Martina Franca ha tratto in arresto, per il reato di furto con strappo, il pregiudicato martinese Armando Napolitano per il reato di furto con strappo ai danni di una signora del 1947. La vittima, mentre passeggiava per le vie del centro cittadino con la nipote quattordicenne, è stata improvvisamente strattonata e privata della sua borsa da passeggio.

La donna, fortunatamente rimasta illesa, nonostante fosse in evidente stato d’agitazione, è stata in grado di fornire agli operatori intervenuti utili indicazioni sull’autore dello scippo.; un uomo alto circa mt. 1.70 con un pantalone tipo tuta ginnica ed un giubbotto di colore scuro con una fascia bianca all’altezza dei lombari. Le rapide ricerche dei poliziotti hanno permesso di rintracciare il malvivente dopo pochi minuti mentre camminava a piedi in via Taranto.

I vestiti indossati, del tutto simili a quelli descritti dalla vittima ed il suo tentativo di nascondere il volto nel cappuccio,  hanno convinto i poliziotti a fermarlo ed a sottoporlo ad un accurato controllo. Lo scippatore, peraltro già noto per simili reati, è stato trovato in possesso, oltre che due banconote da 5 euro  e monete di vario taglio, anche di una moneta da 200 lire del vecchio conio ed un orecchino a forma di croce in metallo bianco con piccoli zirconi, di proprietà della signora.

Messo davanti all’evidenza dei fatti lo scippatore NAPOLITANO Armando, pregiudicato 40enne martinese, non ha potuto far altro che ammettere le sue responsabilità, dando indicazioni sul luogo dove aveva abbandonato la borsa.Dopo quanto accertato il Napolitano è stato tratto in arresto ed accompagnato, dopo le formalità di rito, presso la Casa Circondariale del Capoluogo.

Lo stesso pregiudicato è stato individuato come responsabile di altri due furti con strappo avvenuti con le stesse modalità nel mese di febbraio sempre a Martina Franca.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento