TARANTO – Con apposita delibera dell’ultima seduta di Giunta, l’Amministrazione Melucci si appresta ad utilizzare i fondi corrisposti dalla Netflix quale compensazione per la cittadinanza per le riprese del film “Six Underground”.

Come definito nel protocollo di intesa, approvato sempre dalla Giunta (e come tutti gli atti della pubblica amministrazione regolarmente e puntualmente pubblicato in albo pretorio), i fondi, per un ammontare totale di € 150.000, verranno utilizzati in parte, come ovvio, per coprire le spese dei servizi forniti dal Comune alla produzione, secondo quanto quantificato dalla nostra Polizia Locale, che grande impegno ha profuso pr assicurare il miglior risultato e minimizzare i disagi, e dalle società partecipate AMIU ed AMAT, che in tale occasione hanno eseguito pulizie straordinarie e garantito viabilità pubblica alternativa.

I restanti fondi, sempre in accordo al citato protocollo, verranno impiegati per realizzare opere a favore della cittadinanza e in particolare, secondo le indicazioni del Sindaco Melucci: sistemazione della palestra Ricciardi, che verrà finalmente resa fruibile al pubblico, sistemazione delle palestre delle scuole Fiore e Pirandello, installazione di una gabbia di battuta per il baseball a Talsano. L’attenzione dell’Amministrazione si è quindi concentrata su alcune esigenze sollevate per altro dai nostri concittadini e nelle nostre periferie, privilegiando così i giovani e lo sport, quali elementi rigeneranti della nostra comunità.

Tutti gli interventi, che verranno avviati a breve e conclusi entro pochi mesi, vanno ad accrescere i vantaggi che la città ha già tratto dallo sforzo compiuto dall’Amministrazione comunale per consentire la produzione in riva allo Ionio ed ospitare i quasi 500 addetti. Nei mesi delle riprese, specie nelle zone del centro storico, tra i versamenti agli esercenti, agli albergatori, ai ristoratori ed alle imprese locali direttamente coinvolti e i profitti di un significativo indotto indiretto, si è potuto calcolare un incremento complessivo del fatturato di circa 2 milioni di euro.

Tralasciando il beneficio di immagine che Taranto ha ricavato, persino nel periodo successivo alla produzione, dallo spettacolare ormeggio del superyacht “Kismet”, che ha contribuito a portare curiosi provenienti da tutto il sud Italia a popolare e rendere vitale il Borgo e la Città Vecchia. “In proposito, ci aspettiamo – ha dichiarato l’Assessore Tilgher – ulteriore positiva visibilità in tutto il mondo e un rafforzamento del messaggio di quanto Taranto sia dinamica e straordinariamente attraente, allorquando il film sarà trasmesso a maggio”.

(Foto di Max Perrini)

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento