TARANTO – Da alcuni giorni il personale della sezione Falchi aveva individuato uno stabile in via Crispi dal quale presumibilmente uno dei residenti aveva avviato un’attività di spaccio. Nel corso dei servizi di appostamento durati alcuni giorni, i poliziotti hanno accertato che una giovane donna e sua madre residente al secondo piano del condominio messo sotto osservazione, si incontravano spesso con giovani tossicodipendenti. Ieri pomeriggio i Falchi hanno deciso di porre termine all’illecita attività procedendo ad una perquisizione domiciliare in casa delle due donne sospettate.

Nel corso dell’operazione i poliziotti hanno recuperato, nascosto in un mobile dell’ingresso, un panetto di hashish di circa 80 grammi e nella camera da letto della giovane donna  altre piccole dosi della stessa sostanza stupefacente per altri 2 grammi e mezzo. Dopo quanto ritrovato, la donna, una tarantina di 26 anni, è stata accompagnata negli Uffici della Questura e denunciata in stato di libertà.

 

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento