SAN PAOLO DI CIVITATE – Prosegue incessante l’attività di controllo dei militari della Compagnia Carabinieri di San Severo
nelle aree sensibili dell’Alto Tavoliere. In particolare, a tutela dei più giovani, il personale
dell’Arma sta dedicando molta attenzione al fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti.
A San paolo di Civitate i Carabinieri della locale Stazione, grazie anche al fiuto del cane Quentin,
pastore tedesco del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno, al termine di mirati servizi di discreto
monitoraggio e pedinamento iniziati dopo aver notato i sospetti movimenti di un giovane già noto,
hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti
V. D.
C., classe ’92, censurato del posto, poiché le perquisizioni domiciliari, dell’abitazione
e di una masseria a lui riconducibile, hanno portato al rinvenimento di 2 grammi di marijuana e di 4
panetti di hashish, del peso complessivo di 400 grammi, oltre che della somma di 500 euro, in
banconote di piccolo taglio, ritenuta il provento dell’attività di spaccio.
Ed è stato proprio Quentin a scovare, all’interno di un tombino per lo scarico delle acque reflue,
l’ingente quantitativo di hashish confezionato in pellicole di cellophane.
Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro, mentre l’arrestato è stato sottoposto agli arresti
domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del rito direttissimo.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento