La riqualificazione di un parco abbandonato nel quartiere periferico di Taranto ‘Salinella’: è questo il progetto ambientale pensato per il capoluogo jonico che la Fondazione Megamark di Trani realizzerà in collaborazione con Legambiente Puglia. L’annuncio è stato fatto durante il consueto evento di beneficenza, anche quest’anno tutto esaurito, organizzato dalla Fondazione per premiare i vincitori di ‘Orizzonti Solidali’ 2018, il bando di concorso rivolto al terzo settore pugliese promosso dalla Fondazione in collaborazione con i supermercati Dok, A&O, Famila e Iperfamila e con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare.

Il progetto, denominato ‘Salinella verde’ e finanziato dalla Fondazione con 150 mila euro da erogarsi in tre anni, prevede la riqualificazione di un’area di oltre 13.000 metri quadri che versa oggi in uno stato di degrado e abbandono, al fine di generare un luogo di inclusione sociale e di ritrovo. La scelta è ricaduta sul rione Salinella, sprovvisto di aree verdi, spazi e servizi attrezzati. Per rendere fruibile il parco a quanti più cittadini possibile saranno realizzati spazi per fitness e giochi oltre che aree per gli animali; per rinfoltire il verde sarà rivalutato il patrimonio vegetale già presente e saranno piantate nuove specie arboree, arbustive ed erbacee.

«L’avevamo annunciato l’anno scorso e l’abbiamo fatto – ha spiegato il cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, presidente della Fondazione Megamark –: con Legambiente, abbiamo riflettuto su alcune opportunità di riqualificare aree degradate della città di Taranto, scegliendo, tra le varie proposte, un quartiere periferico della città. Piante, alberi e spazi per i cittadini, tutto questo è vita ed è questo il nostro obiettivo: contribuire al rilancio di una bellissima città come Taranto, purtroppo maltrattata e ferita a livello ambientale».

«Rigenerazione, integrazione, connessione. Tre parole chiave che saranno al centro del progetto Salinella verde per i prossimi tre anni – ha dichiarato Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – con l’obiettivo di riqualificare uno spazio da troppo tempo abbandonato, valorizzando una città bellissima come Taranto. Nascerà un grande parco cittadino per produrre in forma partecipata e condivisa una nuova qualità urbana».

Durante lo spettacolo al Teatro Team, condotto da Pako Carlucci, sono stati presentati i 12 progetti vincitori di ‘Orizzonti Solidali’ 2018 che, in totale, hanno ottenuto un finanziamento di 262 mila euro per sviluppare attività in ambito sociale, culturale o di assistenza sanitaria. Tra i premiati anche NAO, il robot antropomorfo che l’associazione ‘Il Girasole’ di Foggia utilizzerà come strumento didattico per lo sviluppo delle abilità cognitive dei bambini autistici e normodotati e zia Caterina che, con il suo coloratissimo Taxihome, arriverà nei reparti oncologici pediatrici per distribuire con la Fondazione Tumori Luca Torricella Onlus di Martina Franca, sorrisi itineranti e consegnare ai bambini mascherine, aste per flebo e lenzuola colorate.

Ad aprire il sipario la toccante esibizione di Simona Atzori, ballerina, pittrice e scrittrice ‘speciale’; la Atzori ha raccontato al pubblico come sia riuscita, nonostante sia nata priva degli arti superiori e grazie all’amore e all’aiuto della sua famiglia, a realizzare i suoi più grandi sogni.  Ad alternarsi sul palco gli attori Enrico Brignano e Riccardo Scamarcio.

Le donazioni raccolte per assistere all’evento saranno interamente destinate all’ottava edizione del bando ‘Orizzonti solidali’ che sarà presentata nel prossimo mese di marzo.

© 2019, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento