SAN PIETRO VERNOTICO- Riceviamo e pubblichiamo di seguito il comunicato stampa della Portavoce M5S del Consiglio Comunale di San Pietro Vernotico, Selena Nobile.

“Già durante la campagna elettorale, abbiamo voluto evidenziare la gestione emergenziale con cui è stato amministrato il nostro Comune, prova ne è il fatto che l’Ente non è dotato di Piano delle Coste, Piano del Commercio, Piano di Rigenerazione Urbana, Piano della Viabilità,ecc.., tutti strumenti fondamentali per la programmazione e per l’accesso ai finanziamenti.

Solo qualche mese fa vi avevamo parlato di uno strumento di programmazione fondamentale per i Comuni, in particolare per comuni costieri come il nostro: il Piano comunale delle Costa.

Proprio chi ha avuto la possibilità di governare 5 anni, oggi ci comunica che non è stato possibile partecipare al bando per l’accessibilità delle spiagge ai disabili perché il nostro Comune non è dotato di un Piano della Costa, scaricando come sempre la responsabilità su altri.

Eppure il Piano Regionale della Costa, approvato il 13/10/2011 prevedeva “che, entro quattro mesi dalla data di approvazione del PRC, la Giunta del Comune costiero adotti il Piano comunale delle coste (PCC)”
Mentre, altri comuni sin dal 2011 si attivavano per affidare gli incarichi ai tecnici, per redigere il piano, San Pietro rimaneva inerte, tanto che nel 2014 ci guadagnammo le pagine dei quotidiani locali, in quanto tra i “comuni totalmente inadempienti”.
Ad oggi, dopo ben 7 anni dall’obbligo imposto dalla Regione, il nostro Comune non ha ancora un Piano della Costa, con buona pace dell’Assessore alla Marina che farebbe bene a riprendere il progetto ed a portarlo a termine.

Si perché un progetto il nostro Comune dovrebbe averlo da almeno 4 anni visto che, dopo le numerose sollecitazioni della Regione, il Comune affidò l’incarico ad uno studio tecnico, per un importo di oltre 6 mila euro. Purtroppo il progetto non è mai stato  approvato dal Consiglio Comunale, dal 2014 ad oggi! Come troppe cose a San Pietro iniziate e mai portate a termine. In breve abbiamo speso € 6.000 per la elaborazione  di un progetto, ma questo, non è stato mai approvato. Abbiamo speso € 6.000 del denaro dei contribuenti e comunque il Comune non può partecipare ai bandi per ottenere finanziamenti di riqualificazione delle Coste. Oltre al danno la beffa! Questi sono i regali che i competenti della politica ci hanno donato!

Vorremmo infine dare un consiglio all’Assessore Giannone: eviti di voltarsi indietro per giustificare le carenze del presente, perché troverà semplicemente gli errori e le inadempienze della sua precedente gestione.
Oggi state semplicemente raccogliendo i frutti della vostra amministrazione, lasciamo a lei e ai suoi elettori ogni valutazione!”

Selena NOBILE

Portavoce MoVimento 5 Stelle

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento