TARANTO – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Taranto hanno tratto in arresto un 57enne, tarantino, per lesioni personali aggravate e danneggiamento aggravato. L’uomo al culmine di una lite, scaturita verosimilmente per futili motivi, feriva con un coltello, ad un fianco e ad una gamba, fortunatamente non in modo grave, l’ex genero 27enne. Non contento, una volta che questi riusciva a divincolarsi, si scagliava contro la sua auto, parcata sulla pubblica via, danneggiandogli due pneumatici.

Ad allertare il 112 sono stati i sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata del capoluogo; le immediate indagini poste in essere dai Carabinieri hanno permesso di identificare in breve tempo il responsabile dell’accaduto, il quale, dopo essere stato individuato e fermato, veniva accompagnato in caserma dove sentito in merito alla vicenda ammetteva le proprie colpe.

Il 57enne veniva quindi tratto in arresto e, all’esito delle formalità di rito, su disposizione del PM di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, veniva condotto presso la propria abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari dovendo rispondere di lesioni personali aggravate e danneggiamento aggravato.

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento