SAN PIETRO VERNOTICO- Riceviamo e pubblichiamo di seguito il comunicato stampa del consigliere di opposizione Valentina Carella.

“È questo il quesito che durante il consiglio comunale di giovedì 13 settembre il consigliere comunale Valentina Carella ha posto all’assessore ai Servizi Sociali Giuliana Giannone.
La sezione primavera è un asilo nido pubblico per i bambini di età prescolare dai 2 ai 3 anni.
L’assessore Giannone ha tergiversato parlando di un incontro che si dovrebbe tenere venerdì 14 settembre al quale è demandata la decisione.
‘Se già di per sè è grave che a Settembre, quando già il servizio sarebbe dovuto partire, ancora non si ha alcuna idea politica chiara in merito, è ancor più grave che la stessa Assessora dichiari:’ l’Ambito non ha i soldi per questo tipo di servizio e poi le famiglie possono portare i bambini negli asili privati e usufruire dei fondi Pac’. Peccato che -continua il consigliere Carella- forse l’assessore ai servizi Sociali non sa che è dovere morale dell’amministrazione comunale provvedere al servizio pubblico per le fasce di reddito minimo che non possono permettersi di anticipare le rette del servizio privato per poi aspettare di ricevere i rimorsi Pac solo successivamente. Il servizio sociale è questo. Per non parlare della salvaguardia dei posti di lavoro che grazie all’attivazione della prima sezione Primavera aveva prodotto e probabilmente avrebbe anche introdotto la seconda sezione e il servizio mensa.
Aspettiamo di capire le evoluzioni dei prossimi giorni e speriamo in un miracolo settembrino anziché natalizio.”

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento