BRINDISI- Rubati un cellulare, un tablet e altri beni a bordo di un’imbarcazione ormeggiata a Brindisi. Nel giro di poche ore restituiti i beni all’avente diritto e rintracciato l’autore

Nella serata di domenica 09. u.s. il proprietario della barca aveva denunciato il furto presso l’Ufficio della Questura di Brindisi.

In merito alla dinamica del furto, è stato riferito che un comproprietario del natante avrebbe fatto accedere sull’imbarcazione un uomo, con chiaro accento del posto, il quale si sarebbe mostrato interessato all’imbarcazione, e che pertanto sarebbe stato anche ospitato a bordo.

Sulla scorta delle indicazioni ricevute e grazie all’esperienza professionale acquisita, l’ufficiale di polizia, intuendo la possibile identità del reo, poneva in visione un album fotografico al cui interno, il denunciante avrebbe riconosciuto il soggetto ospitato a bordo dell’imbarcazione.

Pertanto, nell’ambito dei servizi di prevenzione generale e di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati di natura predatoria, e attivi in particolare nel fine settimana, il soggetto sarebbe stato rintracciato in breve tempo dagli agenti della Volante presso un’abitazione ove veniva controllato, e incalzato dagli agenti avrebbe ammesso di essere stato l’autore del furto, e di aver occultato il cellulare in un grosso vaso in una sua proprietà.

Il tutto è stato recuperato e restituito all’avente diritto, mentre l’autore del reato è stato deferito all’A.G..

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento