TARANTO – Incendio ieri sera, dopo le 20 alla Villa Peripato. L’intervento dei vigili del fuoco e della protezione civile ha evitato il peggio e non ci sono stati danni a persone o cose.

Dalle prime notizie, l’incendio si sarebbe propagato dal fogliame ammassato per terra a seguito della potatura. Ad appiccare l’incendio, secondo quanto raccontato dall’assessore all’Ambiente Francesca Viggiano, forse alcuni ragazzini, a cui era stato vietato dai vigilanti l’ingresso in Villa poiché in sella ad una moto elettrica. Forse per dispetto, i due avrebbero così incendiato gli aghi di pino rischiando che l’incendio si propagasse provocando danni ingenti:

“ll premio genitori del giorno lo vincono i genitori di quei ragazzini che stasera, in due diversi episodi, hanno incendiato degli aghi di pino in Villa Peripato.
Abbiamo rischiato di perdere la nostra Villa per via del giustissimo divieto opposto dai vigilanti a dei minorenni che volevano entrare in sella a dei motorini elettrici e che, per tutta risposta, hanno cercato di “vendicarsi”.
Ringraziamo il servizio di vigilanza per essere intervenuto immediatamente e per aver spento subito con gli estintori il primo cumulo di aghi di pino.
Un sentito ringraziamento ai vigili del fuoco, intervenuti immediatamente sul posto ed alla direzione patrimonio per l’intervento repentino.
Nessun animale è rimasto ferito, non vi sono danni a vegetazione e strutture.
Sono in corso i dovuti accertamenti”

L’intervento immediato dell’autobotte dei vigili del fuoco ha scongiurato che ci fossero gravi conseguenze.  Solo gli accertamenti potranno stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto e dunque gli eventuali responsabili.

 

(Foto – Protezione Civile Taranto 2 Mari)

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento