TARANTO – Ieri sera gli Agenti della Squadra Mobile, nell’ambito di specifici servizi antidroga nella zona Borgo, hanno tratto in arresto il pregiudicato tarantino Vincenzo CONFESSA, di anni 25, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente.

Il giovane era finito sotto la lente di ingrandimento dei poliziotti per il suo andirivieni da uno stabile sito in pieno centro cittadino  dopo aver contattato giovani noti assuntori di hashish. Al termine di un accurato servizio di appostamento e di osservazione gli operanti hanno fatto irruzione all’interno dello stabile e precisamente nell’appartamento posto al primo piano, dove il giovane era solito recarsi, sorprendolo in compagnia di altri due giovani coetanei.

Alla vista degli Agenti il CONFESSA, con mossa fulminea, ha tentato invano di disfarsi di una busta di cellophane lanciandola in un terrazzino attiguo all’abitazione, gesto quest’ultimo che non è sfuggito agli altri equipaggi che nel frattempo presidiavano esternamente l’edificio. All’interno della busta recuperata sono state rinvenute 3 panetti di hashish, 20 dosi della stessa sostanza, confezionate con il cellophane, un bilancino di precisione ed alcune lame di taglierino.

Nel prosieguo della perquisizione gli operanti hanno rinvenuto altre due dosi della medesima sostanza e la somma contante di 130euro.

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento