BARI – Questa notte, a Bari, la Polizia di Stato, in tre diverse attività, ha arrestato C.F. barese pregiudicato del 1975 per il reato di resistenza, minacce, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale; ha denunciato in stato di libertà O.C. nato in Nigeria nel 1988 per inosservanza all’ordine del Questore di allontanarsi dal territorio dello Stato; e denunciato due cittadini georgiani K.M. nato in Georgia nel 1992 e V.G. nato in Georgia nel 1995, entrambi pregiudicati, responsabili del reato di tentato furto aggravato in concorso.

-Alle ore 03.30 circa, i poliziotti della Volante di zona dell’UPGSP della Questura di Bari intervenivano in Piazza Aldo Moro ove era stata segnalata una lite; nel corso dell’intervento un barese 43enne, in evidente stato di ebbrezza, brandendo una bottiglia di vetro e proferendo frasi minacciose e ingiuriose, si scagliava violentemente contro gli agenti, colpendoli con calci e pugni. I poliziotti, non senza difficoltà, riuscivano a disarmarlo e a bloccarlo.
Attesa la gravità dei fatti, nonché i numerosi precedenti penali a carico, l’uomo veniva arrestato per il reato di resistenza, minacce, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale.

-Sempre nella nottata odierna, i poliziotti della volante di zona, mentre transitavano in Corso Benedetto Croce, notavano due soggetti, successivamente identificati in K.M. nato in Georgia nel 1992 e V.G. nato in Georgia nel 1995, pregiudicati, che stavano tentando di forzare la porta di ingresso del negozio “Calzedonia” ivi ubicato. Gli agenti, prontamente, bloccavano i due stranieri e provvedevano a denunciarli per tentato furto in concorso e possesso di arnesi atti allo scasso.

-Infine, in una terza attività, gli operatori della volante di zona, a seguito di un controllo, provvedevano a deferire in stato di libertà O.C. nato in Nigeria nel 1988 in quanto inadempiente all’ordine del Questore di allontanarsi dal territorio dello Stato.

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento