BARI – Due rintracci nel fine settimana di ragazze in difficoltà operati dagli agenti della Polizia Ferroviaria di Bari Centrale.

Costante è l’attività di rintraccio di persone in difficoltà che si allontanano dai luoghi di dimora, operati dagli agenti del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilica ed il Molise.

In particolare, nel fine settimana, le storie di due ragazze, una allontanatasi da una Comunità della provincia di Bari, l’altra dalla propria famiglia in provincia di Lecce. Dall’allarme dei genitori ed educatori, che sporgono denuncia di allontanamento, si avvia subito la ricerca da parte degli agenti della Polizia Ferroviaria, con il coinvolgimento del personale del Gruppo F.S., sui treni e nelle Stazioni, soprattutto in quella di Bari Centrale, perché rappresenta una meta tipica di chi si allontana arbitrariamente. Nella circostanza le due ragazze venivano rintracciate dagli agenti a bordo di treni diretti al nord Italia e successivamente affidate, una ai responsabili della Comunità e l’altra ai propri familiari.

Per meglio interagire e mettere a proprio agio le persone in difficoltà, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise, ha ideato il progetto “S.O.S. disagio psichico”, selezionato come buona prassi nazionale dal Ministero dell’Interno, finalizzato a tranquillizzare la persona che fugge, riaffidarla ai familiari o educatori, cercando di evitare reiterazioni di fughe e situazioni di pericolo.

© 2018, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento