BARI – Un evasione di circa 1,3 milioni di euro è quella che la Guardia di Finanza contesta ad Uccio De Santis, celebre comico pugliese e volto storico della trasmissione “Mudù”.

Ad insospettire la GdF sarebbero stati i compensi annui dichiarati dal comico 53enne, il quale dichiarava annualmente cifre che si aggiravano attorno ai 9mila euro. Da quanto emerge dalla ricostruzione fatta dalla Gazzetta del Mezzogiorno, la cooperativa che gestisce il management dell’artista versava a De Santis compensi tra i 70 e gli 80 euro a serata. Un abile metodo per aggirare i controlli fiscali data che la restante parte dei compensi veniva girata sul conto corrente della moglie del 53enne.

La Guardia di Finanza sta adesso controllando l’effettiva cifra dei compensi, per verificare se sia avvenuta o meno l’evasione fiscale.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti

© 2017, Andrea Nigro. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento