“Anche quest’anno la nostra comunità è chiamata a rinsaldare le sue radici, il suo patrimonio di tradizioni e di identità, che hanno nelle celebrazioni per il ritrovamento del Sacro Tavolo della Iconavetere il momento più sentito e più solenne. Un richiamo religioso prezioso, che abbiamo il compito di preservare insieme, festeggiando la nostra Santa Patrona e rinnovando la nostra devozione mariana.

Quello del 15 agosto è da sempre un appuntamento nel quale Foggia si ritrova, recuperando il suo senso di comunità che, specie in questo frangente, è anche messaggio di speranza per il futuro. La ricorrenza delle apparizioni della Madonna dei Sette Veli è stata ed è la sintesi dei valori religiosi che contraddistinguono la città. Un motivo che ha spinto l’Amministrazione a restituire a questa data l’importanza che merita, perché evento centrale nella storia della nostra Foggia, elemento simbolico cardine della fondazione della città.

I festeggiamenti in onore della nostra Santa Patrona sono dunque l’occasione per rendere più forte il nostro senso di appartenenza, senza dimenticare il valore di tradizioni che si manifestano tanto sul fronte delle fede religiosa quanto sul piano laico. È proprio sulla base di questo profondo convincimento che abbiamo fortemente voluto organizzare, nel campo dei servizi sociali come in quello delle politiche culturali e degli eventi, iniziative che mettessero al centro chi trascorre la sua estate in città: da quanti vivono disagi di carattere economico fino a coloro i quali affrontano il periodo estivo alle prese con difficoltà legate alla salute. Perché nessuno può essere dimenticato. Nessuno può essere lasciato indietro o ignorato.

Il tradizionale concerto di piazza del 15 agosto, che quest’anno vedrà l’esibizione di Ron, il ricco cartellone di spettacoli del Foggia Estate che animano il centro e le periferie della città sono stati pensati esattamente con questo obiettivo. E siamo fieri di averlo fatto.

L’augurio che rivolgo alla nostra comunità è quindi di vivere questa ricorrenza con lo spirito che ci rende orgogliosi di essere foggiani, in quella dimensione di unità e di generosità che è da sempre il più grande punto di forza di Foggia. È con questo spirito che potremo affrontare le sfide che sono di fronte a noi, che potremo superare gli ostacoli e costruire, insieme, una città migliore”.

 

 

© 2017, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento