I Carabinieri di Molfetta hanno intercettato un 17enne alle prime luci del mattino, prima che il giovane si lanciasse sotto un treno. I militari, sono stati informati da una telefonata anonima di un uomo che aveva visto il ragazzo su un cavalcavia, pronto a lanciarsi contro un treno in corsa. Quando hanno raggiunto il ragazzo hanno notate vistose ferite provocate da arma da taglio sulle braccia e sul volto del ragazzo, proprio come prescritto dal macabro gioco “Blue Whale”.

L’intervento tempestivo dei Carabinieri ha scongiurato la tragedia, malgrado fosse stata bloccata la circolazione ferroviaria in tutta la zona il ragazzo era seduto sui binari, in stato di incoscienza, ed un treno stava sopraggiungendo.

Dopo essere stato salvato il giovane è stato condotto in Ospedale, dove ha confessato alla madre di aver passeggiato lungo la ferrovia dalle quattro del mattina, orario simbolo del macabro gioco nato in Russia.

A più riprese il giovane ha ribadito che il suo gesto non aveva nulla a che fare con la Blue Whale, anche se la procura di Trani ha deciso di aprire un fascicolo a carico di ignoti per Istigazione al Suicidio.

Seguiranno aggiornamenti.

 

 

 

© 2017, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento