Nella giornata odierna i militari della Stazione di Ruffano (Le) notificavano a CONGEDI Martino, classe 63, un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di Lecce. Il provvedimento scaturisce a seguito della dichiarazione di inammissibilità del ricorso in Cassazione con la quale diviene esecutiva la sentenza della Corte di Appello associata ad una condanna per il reato di truffa continuata in concorso commessa dal reo  in Supersano (Le) tra gli anni 2006 e 2008. A seguito delle operazioni di rito il CONGEDI veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Lecce ove dovrà scontare una pena residua di 3 anni e 11 mesi.

© 2017, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento