Bari – Il bimbo ha la fibrosi cistica, ma la neve ostacola i soccorsi. Provvidenziale l’intervento di un contadino

0
3.882 Letture
Foto ANSA

Un medico ha soccorso un bambino con fibrosi cistica nelle campagne di Santeramo in Colle (Bari) grazie all’aiuto “provvidenziale” di un contadino che con il suo trattore è riuscito a rendere percorribile il tratto di strada, consentendo al soccorritore di raggiungere il piccolo paziente. Un altro medico ha soccorso un’anziana di 96 anni di Altamura (Bari) con una frattura del femore, senza che fosse disponibile alcuna ambulanza pubblica o privata a causa della neve che ha reso impraticabile gli spostamenti. Lo segnala la Federazione italiana medici di famiglia della Puglia (Fimmg) che parla dei “turni continuativi di 48-72 ore, senza che alcun dirigente distrettuale sia intervento o, peggio ancora, se ne sia reso conto” a cui sono stati sottoposti i medici del servizio di Guardia medica.
“Interventi – denuncia la Fimmg – effettuati camminando a piedi nella neve, talora in sostituzione del 118, impossibilitato a raggiungere i pazienti per l’inagibilità delle strade”.

© 2017, redazione. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento