Tra Bisceglie e Taranto a vincere ci pensano l’estremo equilibrio e la noia; sono infatti pochissime le emozioni,che rendono il match non interessante da un punto di vista del gioco. Alla fine un punto a testa per entrambe le squadre, che restano appaiate al terzo posto a quota 38 punti in classifica. La seconda piazza, occupata dal Potenza, si allontana però a 8 lunghezze, complice il successo esterno del team lucano a Francavilla in Sinni. La cronaca della partita è scarna, con due chance per tempo: al 20′ buona discesa di Porcino sulla corsia mancina, che crossa in mezzo e Genchi conclude di un soffio a lato con il sinistro. Al 28′ conclusione alta di Khalil da ottima posizione. Ripresa: al 29′ tiro-cross di Marsili su punizione, Vicino devia in corner; al 43′ Bisceglie vicino al gol con un tentativo di D’Ancora, ben neutralizzato da Mirarco. I rossoblù allenati da Battistini ritorneranno in campo domenica prossima allo “Iacovone”. Avversario di turno il Brindisi dell’ex attaccante Hernan Molinari.

TABELLINO

BISCEGLIE 4-2-3-1: Vicino; Lacriola, Lanzolla, Anaclerio, Esposito; Guadalupi, Lanzillotta; Khalil (32’ s.t. D’Ancora), Zotti (13’ s.t. Lacarra), Logrieco; Patierno (20’ s.t Presicce). All: De Luca

TARANTO 4-4-2: Mirarco; Cicerelli, Marino, Prosperi, Colantoni (1′ s.t. Ibojo); D’Avanzo (1′ s.t. Gabrielloni), Marsili, Vaccaro (32′ s.t. Oretti), Porcino; Giglio, Genchi. All: Battistini

AMMONITI: Esposito, Lacarra, Patierno, Presicce, Anaclerio, Lanzolla (B), Marino, Porcino, Oretti (T)

ESPULSI: /

ARBITRO: Diego Provesi di Treviglio; assistenti Alessandro Rotondale di L’Aquila e Thomas Ruggieri di Pescara

CORNER: 2-7

RECUPERO: 0′ p.t, 4′ s.t.

Francesco Calderone

© 2015, calderone francesco. Tutti i diritti riservati

Lascia un tuo commento

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here